Save the City - La vision

Migliorare la vita quotidiana nelle città che abitiamo, restituire dignità ai centri storici, eliminare le situazioni di degrado urbano, creare manifestazioni culturali e sociali volte a riscoprire e rilanciare la voglia di vivere il sociale in una maniera nuova più consapevole e responsabile

In Evidenza

Save the City - Chi Siamo

Save the City è una associazione no profit fondata da un gruppo di professionisti ed imprenditori che si pone come scopo sociale lo sviluppo e la realizzazione di progetti od iniziative volte a migliorare la qualità della vita, il decoro e lo stato conservativo di parti sostanziali delle nostre città.
L’Associazione, per la realizzazione delle proprie iniziative, cerca la collaborazione ed il finanziamento da parte del mondo privato ed imprenditoriale ed ha l’ambizione in questo di divenire strumento duttile e snello anche per la Pubblica Amministrazione che, pur avendo carenza di fondi, deve tuttavia realizzare importanti opere volte alla salvaguardia del patrimonio pubblico ed al costante miglioramento della qualità della vita. 

La garanzia della qualità della vita, la pluralità dei servizi e la loro efficienza, la possibilità di avere una viabilità fluida, il disporre di aree verdi attrezzate e non, l’ efficientamento dei trasporti urbani, il decoro dei centri storici ed ancor più delle periferie delle città sono i maggiori problemi cui Regioni, Provincie, Comuni sono chiamati a rispondere in maniera efficace e sempre più in maniera pressante.
L’Associazione tramite la sua azione vuole essere uno strumento ed una via di facilitazione nel trovare risposte efficaci e veloci, scevra come è dalla burocrazia e slegata dal concetto di “investimento e stanziamento pubblico” ma legata fortemente al concetto di finanziamento privato per il bene sociale e quindi con un risvolto concreto sulla vita di tutti noi..

Da Facebook

“Il presidio mobile della Polizia Municipale va in tour: dal centro alla periferia per ascoltare i cittadini”
Un’anticipazione del vigile di quartiere. In attesa dell’attivazione del nuovo servizio della Polizia Municipale, in programma per l’autunno, nel mese di agosto il presidio mobile fa tappa in una trentina di luoghi disseminati in tutta la città. Luoghi scelti non casualmente: si tratta infatti di siti segnalati dai presidenti di Quartiere e dai cittadini come giardini, piazze, aree nei pressi di centri di aggregazione o di funzioni importanti per la popolazione come biblioteche o ambulatori.
Il tour del presidio mobile della Polizia Municipale è iniziato ieri e andrà avanti per tutto il mese. Tra le tappe già in programma piazza Indipendenza, piazza Puccini, piazza Artusi, via Senese, Villa Vogel, lungarno Santa Rosa, piazza Pier Vettori, Pontignale, via del Sansovino, il giardino di via Allori, via della Chimera, via Visconti di Venosta (check point bus turistici) solo per citarne alcune.
“Vogliamo una Polizia Municipale sempre più vicina ai cittadini e durante il mese di agosto abbiamo deciso di testare la presenza diffusa dei vigili nella città, una sorta di anticipazione del vigile di quartiere – sottolinea l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi –. L’ufficio mobile farà tappa in luoghi individuati sulla base delle indicazioni da cittadini e dei presidenti dei Quartieri. Così da un lato ascolterà le segnalazioni delle persone e dall’altro sarà una presenza importante per aumentare il senso di sicurezza dei cittadini”.

Savethecity seguirà l'avvento di tutto ciò che riguarderà il settore sicurezza a Firenze. Anche con le esperienze vissute dai fiorentini.
... See MoreSee Less

View on Facebook